Raccolta trasporto smaltimento rifiuti speciali: dgeco.it

Tutte le sostanze di scarto che derivano da cicli di lavorazione o da attività umane, sono da considerarsi rifiuti. La loro classificazione è tra:

  • rifiuti urbani e rifiuti speciali;
  • rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Per meglio classificare i rifiuti è stato introdotto il CER (codice europeo dei rifiuti) che è andato a sostituire il precedente vecchio codice italiano.

In base al processo di provenienza, si assegna un codice diverso per meglio identificare soprattutto i rifiuti pericolosi.

I rifiuti urbani sono quelli normalmente prodotti da complessi abitativi civili e la loro raccolta e smaltimento viene gestita dalla pubblica amministrazione.

I rifiuti speciali sono tutti i prodotti di scarto derivanti da processi industriali, attività commerciali, attività sanitarie, tutti i veicoli a motore e rimorchi fuori uso e macchinari e apparecchiature obsolete.

Lo smaltimento deve essere effettuato da società specializzate come per esempio Dgeco.

 

Rifiuti speciali pericolosi

 

Tra i rifiuti speciali, una particolare attenzione richiede lo smaltimento di quelli ritenuti pericolosi.

Sono tutti i prodotti di scarto provenienti da attività che utilizzano sostanze altamente inquinanti.

È necessario renderli innocui in modo da ridurre la pericolosità per l’uomo e per l’ambiente.

I principali rifiuti speciali pericolosi sono:

  • tutti i prodotti di scarto derivanti dalla raffinazione del petrolio;
  • scarti di processi chimici;
  • scarti dell’industria fotografica;
  • prodotti di scarto dei processi produttivi dell’industria metallurgica;
  • solventi;
  • oli esausti;
  • materiale di scarto della produzione tessile e conciaria;
  • scarti degli impianti di trattamento dei rifiuti;
  • materiale biologico derivante da attività mediche e veterinarie.

 

Come smaltire i rifiuti speciali

 

Nel caso un privato cittadino abbia la necessità di smaltire dei rifiuti speciali, come per esempio la batterie di una vettura o dell’olio esausto, deve contattare la pubblica amministrazione che saprà indicare la zona più vicina per lo smaltimento e le corrette operazioni da eseguire.

In tutti gli altri casi è invece necessario rivolgersi a ditte altamente specializzate che offrono il servizio di raccolta, trasporto e successivo smaltimento.

È un’attività molto delicata perché richiede particolari procedure in modo di garantire la massima sicurezza e tutela ambientale.

 

A chi rivolgersi

 

Per cercare un’azienda che svolga il servizio di raccolta e smaltimento, internet ci viene in soccorso offrendoci la possibilità di trovare in poco tempo tutte le realtà specializzate che operano nella nostra zona.

Un esempio è la società Dgeco che offre i suoi servizi nel territorio di Palermo e Monreale, specializzata nelle gestione dei rifiuti speciali e nelle bonifiche ambientali (rimozione amianto e Ethernit).

Avvalersi di questi servizi è semplicissimo basta comunicare le proprie necessità, spiegare la tipologia di rifiuti e l’azienda provvederà a tutto il resto.

Partendo dal ritiro in loco, al trasporto e fino allo smaltimento finale, tutta la trafila verrà eseguita con la massima attenzione da personale qualificato e con anni di esperienza alla spalle.

Stiamo parlando di società iscritte all’Albo dei Gestori Ambientali che hanno tutte le autorizzazioni per l’autotrasporto di merci pericolose con il rispetto delle severe norme vigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *