Cosa fare con le rimanenze di abbigliamento firmato: Scopri chi sono gli stocchisti

Rimanenze di abbigliamento firmato

Le rimanenze di magazzino nelle aziende produttrici di abbigliamento firmato, o l’invenduto dei capi a fine stagione nei negozi specializzati nella vendita di prodotti di qualità, nonché i prodotti derivanti dalla chiusura di attività per cessata attività o fallimento, rappresentano un problema da gestire non sempre facilissimo.

È pertanto necessario smaltire questo abbigliamento, che riguarda soprattutto i capi di marca, i capi fuori serie di brand noti, prodotti nella precedente stagione o negli anni precedenti. Questo serve a recuperare degli spazi per il rinnovamento estetico e funzionale dell’attività, ed avere un ritorno economico seppur minimo, importante soprattutto in questi tempi difficili.

Cosa fare con le rimanenze

Questa merce dovrà essere perciò venduta a stock, cioè a lotti composti da un certo numero di capi e ad un prezzo per capo di regola molto più basso dell’originario, soprattutto per capi di alta qualità come quelli di grandi firme .

Le marche nel settore dell’abbigliamento sono diffuse in italia, sia per l’abbigliamento del bambino che della donna e dell’uomo, e sono tra i lotti più richiesti dagli stocchisti.

Chi sono gli stocchisti

Tra gli stocchisti di abbigliamento firmato, cioè coloro che acquistano la merce a stock per poi rivenderla al pubblico si trovano: Outlet, commercianti e compratori Esteri (particolarmente interessati ai marchi italiani, da sempre noti per la qualità delle produzioni). Tra i commercianti si trovano sia negozi a sede fissa che ambulanti. Non è raro trovare sulle bancarelle dei mercatini locali proposte di abbigliamento di marca a prezzi super scontati, e riconoscere, tra i tanti capi sul banco, un vecchio capo ormai passato di moda per i più, ma sempre speciale per chi ne apprezza la qualità di fattura.

Ci sono poi negozi, diffusi un po’ ovunque, che propongono abbigliamento di marca in voga negli anni precedenti a buon prezzo. I maggiori stocchisti però sono gli outlet. “Outlet” significa letteralmente “uscita”, in questo senso va inteso “di eliminare”, fare fuori tutto ciò che non è più vendibile. Alcuni brand famosi hanno outlet propri, dove vendono le collezioni degli anni precedenti a prezzi scontati. Gli outlet con più marche sono negozi che acquistano dalle rimanenze dei grandi produttori di marche.

Servizi per il ritiro degli stock

Per un’azienda o un negozio è molto difficile (e comporta perdere molto tempo) entrare in contatto con gli stocchisti in maniera autonoma, a causa talvolta delle distanze geografiche, ed anche della necessità di una certa modalità di interazione (oggi la comunicazione è quasi tutta attraverso la rete, così come la diffusione pubblicitaria).

Per tutto questo è meglio affidarsi ad un team di persone che possano collegarsi agli stocchisti utilizzando metodi innovativi. Esistono siti con negozi “virtuali” web ben sviluppati e categorizzati, in cui il cliente si possa muovere rapidamente e scegliere per settore (uomo / donna / bambino) lo stock.

Il servizio che viene offerto può essere richiesto in rete tramite la compilazione di un documento, in cui si chiede se il materiale da mettere in stock può essere valutato. La risposta è immediata. In seguito, il personale addetto alla valutazione dovrà chiedere al venditore dello stock una compilazione dettagliata di tutti i capi di marca, richiedendo eventualmente anche delle foto.

Dopo la valutazione della merce, il lotto disponibile sarà diffuso sullo stesso sito tramite le vetrine, oppure anche attraverso email ai potenziali clienti, in rapporto al materiale che trattano. Gli stocchisti potranno così decidere di acquistare il lotto. Lo stesso servizio avrà cura di ritirare lo stock inviando un corriere a carico del venditore, e dopo il controllo dei vari pezzi, se tutto sarà a posto, il venditore sarà pagato e il materiale sarà consegnato all’acquirente. Il costo di questo servizio si aggira sul 10 per cento dell’imponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.