Trucco permanente: tecniche e benefici

Inutile negarlo: l’idea di non doversi più alzare presto al mattino per la seduta di trucco quotidiana prima di uscire per andare a lavoro è uno dei desideri neanche troppo nascosti di ogni donna al mondo!

Sentirsi sempre libera, curata e in ordine, senza la preoccupazione di trucco che cola in spiaggia o piscina; non dover portare in giro in borsa pochette colme di trucchi di ogni genere o trovarsi a correre in negozio a ricomprare il fondotinta appena terminato e che ci serve assolutamente per andare a nascondere qualche piccola imperfezione della nostra pelle.
I vantaggi della scelta di sottoporsi a una seduta di trucco permanente sono in effetti davvero tantissimi per una donna:

  • comodità: non ci sarà più bisogno di ritocchi al nostro trucco durante il giorno a causa del caldo; il trucco permanente risulta comodo e pratico anche per chi fa sport perché sostituisce egregiamente il trucco waterproof con un risultato decisamente migliore;
  • eccezionale durata nel tempo: se opportunamente curato e ritoccato semestralmente o annualmente, il tatuaggio permanente può infatti avere una durata dai due ai cinque anni;
  • correzione delle piccole imperfezioni: a parte un vero e proprio trucco del viso effetto make up naturale, grazie al trattamento di trucco permanente è inoltre possibile infatti correggere inestetismi della pelle come cicatrici e discromie.

Ma quali sono le tecniche più utilizzate per il trucco permanente?
Il trucco permanente è, per spiegarlo in parole povere, una tecnica davvero molto simile a quella del tatuaggio: la grande e sostanziale differenza è che per le sedute di trucco permanente vengono impiegate macchine più leggere e pigmenti bio assorbibili e totalmente atossici.

Come succede spesso per le sedute e i trattamenti di make up e tatuaggi, anche le sedute di trucco permanente possono essere effettuate con modalità e tecniche differenti tra loro, ma comunque tutte evolute e innovative e in grado di assicurare un effetto trucco decisamente naturale che, se opportunamente curato e ritoccato secondo determinate tempistiche, risulta inoltre anche essere estremamente duraturo nel tempo.

Il denominatore comune a tutte le varie tecniche per effettuare un trattamento di trucco permanente è senz’altro la ricerca assoluta di un trucco dall’effetto più naturale possibile, che va ad evidenziare i lineamenti del viso senza però andare a rivoluzionarli totalmente.

Il periodo migliore per decidere di effettuare un trattamento di trucco permanente è più di tutti quello immediatamente successivo all’estate: la pelle in quel momento dell’anno risulta infatti più forte e spessa a seguito delle numerose esposizioni al sole e risulta quindi meno fragile e più facile da lavorare.

Come si legge sul sito www.truccopermanente.it, la tecnica del trucco permanente è particolarmente utilizzata per queste parti del viso:

  • trucco permanente alle sopracciglia: da alcuni anni è forse il tipo di trucco permanente più diffuso tra le donne, ma coinvolge anche una percentuale più bassa di uomini; abbastanza simile nella tecnica, ma con la sostanziale differenza nella durata del trattamento, esiste anche il microblanding, che non essendo però permanente va ritoccato almeno ogni due mesi; come si legge sul sito Trucco Permanente, per dare al trucco permanente alle sopracciglia un effetto molto naturale, serve innanzi tutto che i pigmenti non si discostino troppo dal colore di base del sopracciglio; dopo aver disinfettato le sopracciglia, queste vengono letteralmente tatuate pelo per pelo: un lavoro preciso e accurato che necessita di essere svolto da una estetista esperta e non occasionale che si avvale di pigmenti bio assorbibili;
  • trucco permanente labbra: l’effetto che questa tecnica garantisce, è quello di avere un contorno labbra perfettamente definito e labbra più piene, rimpolpate e voluminose; per evitare un effetto contrario, quindi un contorno labbra impreciso e volgare, è importante non esagerare troppo con l’idea di ingrandire eccessivamente il contorno labbra e ascoltare i consigli dell’estetista a cui ci affidiamo, scegliendo insieme un colore non troppo distante da quello originario e che si adatti perfettamente alla nostra carnagione; grazie al trucco permanente labbra è inoltre possibile aggiustare difetti delle labbra come asimmetrie;
  • trucco permanente occhi: grazie alla dermopigmentazione, la tecnica più innovativa con cui effettuare un trucco permanente, l’effetto che avremo sui nostri occhi sarà quello di uno sguardo affascinante e seducente, intenso e sempre curato ed in ordine; sempre nella zona occhi, il trucco permanente può essere utilizzato anche per correggere fastidiose imperfezioni come le occhiaie.

Qualunque sia la tecnica che verrà utilizzata per la seduta di trucco permanente a cui vi sottoporrete, la cosa fondamentale è rivolgersi sempre a veri esperti del settore, lavoratori con esperienza oltre che seri e scrupolosi e certificati: recarsi in un ambiente riconosciuto, dove estetiste qualificate come pigmentatrici e specialiste del make up operano in uno studio pulito e attrezzato di materiali e prodotti di alta qualità è infatti importantissimo per di evitare un effetto finale sgradevole e impreciso o, nei casi peggiori, possibili problemi di salute causati da materiali vecchi e sporchi.