Pellicole specchiate: una scelta di design

Design ed efficienza energetica sono argomenti che sempre più, negli ultimi anni stanno interessando le persone.

Riuscire a rendere più efficienti gli immobili stando attenti all’estetica, com’è possibile fare con le pellicole specchiate di Solaris Films è uno dei must che architetti, costruttori e designer stanno utilizzando in tutti i loro progetti.

Se fino a pochi anni fa, risparmio energetico era sinonimo di efficienza ma poca estetica, oggi non è più così e anzi, alle volte è proprio grazie alla voglia di innovare la bellezza che si va incontro a soluzioni che mirano al miglioramento dell’efficienza energetica.

Pellicole specchiate: un elemento di design attento all’ambiente

È il caso delle pellicole specchiate un elemento sempre più utilizzato nelle abitazioni.

Installate per garantire maggiore privacy in casa ma anche, grazie agli ultimi modelli con LED integrati, per creare giochi di luce e colori, le pellicole specchiate sono al contempo un ottimo materiale per efficientare finestre e serramenti.

Grazie alla loro composizione le pellicole per vetri riescono a riflettere i raggi UV del sole i quali sono dannosi per la nostra pelle.

Le pellicole ci proteggono, prevengono lo scolorimento degli arredi colpiti dalla luce e consentono anche agli ambienti interni di non surriscaldarsi.

Hai presente quell’effetto di vetro caldo che si ha appoggiando la mano su una finestra non in tripla camera?

Ecco, grazie alle pellicole specchiate per vetri questo problema non si avrà più.

Con l’avanzare della tecnologia, ora, questi articoli sono anche di design: pellicole specchiate colorate e a LED per un risparmio energetico con un riguardo per l’estetica.

Pellicole per vetri: come sono cambiate negli anni

Un tempo quando si parlava di pellicole per vetri si pensava a brutti elementi adesivi stile retrò che oscuravano la vista soltanto chiudendo di fatto la luminosità delle finestre.

Oggi grazie all’avanzare della tecnologia, le pellicole per vetri sono cambiate:fanno entrare la luce, dopo averla opportunamente filtrata e sono disponibili in diverse colorazioni e modelli.

La pellicola LCD adesiva a cristalli liquidi è una pellicola specchiata per vetri di ultimissima generazione che oltre a schermare i raggi UV consente di creare giochi di colore e luce.

Può essere comandata attraverso applicazione per smartphone o attraverso controllo vocale.

Oltre alle pellicole hi-tech LCD sono presenti sul mercato le pellicole specchiate che consentono il passaggio della luce ma oscurano la vista dall’esterno verso l’interno, il che risulta essere estremamente comodo soprattutto se si vive in grandi città e magari ai piani bassi o con condomini molto vicini.

In questo modo si potrà vedere all’esterno ma chi è all’esterno non può vedere all’interno dell’abitazione.

Le pellicole per vetri sono quindi ideali per proteggere dal caldo (riducono l’irraggiamento solare fino all’80%), avere un risparmio energetico (fino al 30% in meno in bolletta), creare privacy e sicurezza all’interno delle mura domestiche e, mentre quelle a LCD aiutano ad arredare casa.

Come funziona la pellicola specchiante

La pellicola specchiante per vetro funziona grazie alla luce solare che la attiva e ne determina quindi la funzionalità.

Durante il giorno, la pellicola a specchio garantisce privacy completa permettendo di stare al riparo da occhi esterni indiscreti.

Durante la notte invece, quando non è presente la luce solare, l’effetto a specchio della pellicola svanisce e torna neutro.

In questo caso se si vuole continuare ad avere privacy sarà necessario utilizzare delle tende oscuranti (per interno o per esterno).

Sono la soluzione ideale perché, se cerchi privacy solo con le tende oscuranti durante il giorno avresti anche l’effetto di oscurare (e quindi creare zone d’ombra) l’interno della tua abitazione.

Di notte, quando invece comunque non ci sarebbe la luce solare a creare illuminazione, l’uso della tenda oscurante non crea discriminazioni.

Il punto in più a favore delle pellicole specchianti è la loro capacità di ridurre la temperatura degli ambienti interni di anche 5 gradi.

Pantaloni uomo, lo street wear conquista l’ufficio

Lo streetwear è lo stile che va più di moda negli ultimi anni perché è quello che meglio rappresenta la società contemporanea.

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, viste le caratteristiche di questo stile, non è una “moda giovanile” come molti la definiscono.

Lo streetwear arriva ovunque, persino in ufficio dal momento che l’abbigliamento maschile predilige proprio questo stile soprattutto nella scelta di pantaloni da uomo.

Oggi giorno la parola chiave è comodità e per questo i pantaloni da uomo casual e sportivi hanno invaso gli uffici.

Inoltre, la combinazione casual/elegante è oggi sempre più proposta anche dai più grandi brand di moda.

Ovviamente in commercio ne esistono di svariati modelli, ma se si vuol puntare su capi alla moda realizzati dalla maestria di artigiani italiani, allora basterà visitale il portale www.emmeellesartoriaitaliana.com dove poter trovare dei pantaloni da uomo realizzati con la qualità del made in Italy.

Quali sono le caratteristiche dello streetwear e come nasce questa tendenza

La caratteristica principale di questo stile è quella di nascere da un insieme di sottoculture; quindi, più che un’unica linea è una combinazione di tanti stili.

In particolare, l’abbigliamento streetwear richiama quello sportivo, casual, ma soprattutto urbano.

Se volessimo identificarlo in una “categoria”, probabilmente la più appropriata sarebbe quella dei cantanti hip hop o rap.

Gli abbinamenti ispirati a questo stile sono originali, ma soprattutto comodi.

Ma come è nato questo stile e cosa lo ha portato ad espandersi così tanto, fino ad arrivare addirittura all’interno degli uffici in veste di pantaloni da uomo?

Ripercorriamo la storia di questa moda.

Le radici dell’abbigliamento streetwear derivano dagli outfit degli skater e dei surfer degli anni ’80.

Successivamente, questo stile moderno si è combinato e contaminato con alcune caratteristiche di altri stili: il look hip hop, lo stile sportivo, ma anche il punk.

Come avevamo anticipato, è proprio da questa unione che nasce dato la tendenza sempre più amata ed apprezzata dalla società contemporanea.

Non solo i giovani Millenial, ma anche trentenni e over 30; ad oggi, si può dire che questo stile non ha un target preciso, ma è diventato di tutti.

É sempre più frequente, infatti, vedere abiti eleganti abbinati a sneakers, simbolo dello streetwear, o a felpe casual.

Quindi, pur essendo uno stile molto pratico, si presta benissimo anche a situazioni più eleganti e formali, ad esempio l’ufficio.

In particolare, se pensiamo ai pantaloni da uomo, vedremo come questa tendenza è sempre più consolidata.

Ciò che è certo è che questa moda è ormai un fenomeno globale da Londra a Milano, da Tokyo a New York, tutti lo seguono.

Per quanto riguarda i pantaloni da uomo, quando parliamo di streetwear ci riferiamo a comodi pantaloni o jeans che ben si adattano alla silhouette del corpo.

Se vuoi orientarti verso uno stile ancora più pratico, puoi usare i pantaloni di tute da ginnastica, ma ovviamente questi non si prestano all’utilizzo in ufficio.

Acquista i tuoi pantaloni da uomo su emmeellesartoriaitaliana.com

Come affermato precedentemente, se vuoi acquistare dei pantaloni da uomo, ti consigliamo di visitare il sito di Emmeelle, nota sartoria italiana con una lunga esperienza alle spalle.

Qui troverai tantissimi modelli di pantaloni da uomo: la loro caratteristica principale è l’alta qualità, rimarrai soddisfatto.

Visto che parliamo di streetwear, potrebbero fare al caso tuo i pantaloni Active; parliamo di pantaloni in cotone, comodi e casual che si prestano davvero bene a qualsiasi tipo di abbinamento.

Potrai abbinarli con una camicia elegante, ma anche con maglioncini casual.

Inoltre, sono perfetti per essere usati con delle sneakers, come vuole il codice dello streetwear.

I pantaloni Active hanno nell’interno (sui fianchi) un elastico che ti garantirà elasticità e comfort, non solo, potrai anche regolare il fit dall’interno a seconda delle tue preferenze.

Non ti resta che visitare il sito e scoprire subito tutti i modelli disponibili.

Quote calcio, come lavorano gli operatori sul web

Con l’inizio della stagione calcistica italiana, avvenuto il 23 agosto, sono ripartiti anche gli operatori sul web che si occupano di quote calcio. Sebbene siano diffusissime, a riguardo c’è ancora un po’ di confusione: che cos’è una quota calcio? E come trovare le migliori quote calcio sul campionato italiano? Il betting è una passione per alcuni, ma è importante capire quale possa essere la quota più favorevole.

Affidati solo agli esperti del settore: troverai numerose quote calcio su quoteseriea.com, una grossa realtà presente sul web, dove lavorano i migliori operatori con regolare licenza ADM. Il portale è in costante aggiornamento, pertanto non ti perderai neppure una quota per il betting: avrai la possibilità di scegliere tra le migliori e le più competitive.

Quote calcio: cosa sono?

Come funziona davvero una quota sul calcio? Cos’è? Sostanzialmente ci troviamo di fronte a un’espressione numerica, ma di cosa? Esattamente delle probabilità che un evento si verificherà. Le quote dunque – di base, proprio come concetto – cambiano, evolvono, possono aumentare o diminuire, perché appunto entrano in gioco numerosi fattori e varianti.

Le quote sportive sono soggette dunque a un cambio repentino, ed è il motivo per cui i lavoratori sul web cercano di tenersi aggiornati sulle ultime notizie. Non ci si può improvvisare in questo settore, perché è tutto un calcolo matematico. Non è tanto quanto possiamo vincere, ma anche “se” effettivamente si verificherà un evento e quali sono le reali percentuali.

Come lavorano gli operatori sul web per trovare le migliori quote calcio?

Ti piace seguire il calcio e lo sport in generale? Non perdi mai una partita? Gli operatori sul web che si occupano di quote sono i bookmaker: ovviamente, devono possedere una regolare licenza ADM per svolgere il proprio lavoro in modo legale. Ogni operatore non ha solo una passione per la squadra del cuore del campionato italiano, ma sa esattamente le potenzialità di ogni squadra e include tutti i fattori che pesano sulla percentuale di una quota.

Che cosa significa? Un operatore studia lo stato di forma di un giocatore, considera anche la fortuna, ma soprattutto segue ogni partita, legge le ultime notizie. I giocatori possono infortunarsi poco prima di una partita, magari durante un allenamento. Pertanto, un operatore ADM sa tutto, e non ha solo una leggera “infarinatura” sulle quote.

Naturalmente, le quote vengono costantemente aggiornate. Ogni eventuale cambio è perfettamente comunicato. I bookmaker non svolgono un lavoro semplice: non hanno solo a che fare coi numeri, ma con l’insieme del mondo del calcio.

Cos’è la Licenza ADM

Abbiamo menzionato la Licenza ADM. Che cos’è? Cosa vuol dire? Perché è fondamentale per gli operatori? In poche parole, per diventare un bookmaker, è necessario seguire la regolamentazione fiscale del paese in cui si è presente. Chiunque infatti voglia operare nei giochi online a scopo di lucro ha bisogno della licenza dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ovvero ADM. A volte, questa licenza si presenta con la vecchia dicitura AAMS.

Come scegliere le migliori quote per il Campionato di Serie A?

Se ti piacciono le quote e ovviamente segui il Campionato di Serie A, probabilmente vuoi sapere le migliori su Inter, Juventus, Napoli, Milan, Roma, Lazio. Per farti un esempio pratico sulle quote, possiamo prendere come modello la Juve: l’uscita di scena di Cristiano Ronaldo ha rivoluzionato totalmente le quote della squadra nel giro di pochi giorni.

Allo stesso tempo, però, ricorda che tanti altri fattori vengono considerati: è il motivo per cui ti abbiamo consigliato di visitare Quote Serie A, un ottimo portale in cui tenerti aggiornato in modo costante su tutte le quote migliori. Tra l’altro, è un portale di comparazione: ti presenterà tutte le quote serie A delle piattaforme più usate, come 888Sport, Marathonbet, Betway, Bwin, Starcasino, Eurobet.

Musica per matrimonio a Roma, le canzoni più belle e romantiche da ballare

Il matrimonio è l’evento più importante della vita di una coppia. Organizzare le nozze significa prestare attenzione ai minimi dettagli, come per esempio la musica, un grande must irrinunciabile. Ovviamente, si devono scegliere le canzoni più belle e romantiche di sempre: nelle note, tra le scritte, è possibile ritrovare parte del proprio percorso, della vita insieme. Quali scegliere per un matrimonio a Roma?

Oltre alla scelta della musica, è fondamentale riuscire a capire come organizzare l’animazione, l’intrattenimento e valutare uno show (anche con musica dal vivo). A chi affidarsi? Fai un salto su https://www.matrimonioroma.eu/, dove potrai trovare la migliore musica per matrimonio a Roma e non solo.

La migliore musica per matrimonio a Roma

La playlist per il matrimonio deve includere dei pezzi evergreen? Su cosa è meglio puntare? Ci sono delle canzoni che sono riuscite a entrare nella storia, che tutti conoscono come le più romantiche di sempre. Dopotutto, questo sentimento ha ispirato cantanti, poeti, compositori, scrittori. Non c’è nulla come l’amore, quello che riesce a esprimere e comunicare.

C’è da dire, però, che devi essere tu a inserire quei pezzi a cui proprio non rinunceresti. L’amore è stato cantato in lungo e in largo, di lui è stato detto tutto: dai cantanti italiani agli artisti internazionali, la scelta non è così facile. Tutt’altro! Spesso scegliere le canzoni di un matrimonio diventa un vero e proprio lavoro, pertanto, se non sei assolutamente sicura della playlist, chiedi aiuto a un team di professionisti.

Le canzoni italiane e internazionali

Da Fix You dei Coldplay a Perfect di Ed Sheeran, le migliori canzoni internazionali per un matrimonio, abbiamo la possibilità di sognare a occhi aperti. In particolare, Perfect è tra i pezzi più suonati, perché rappresenta pienamente questo sentimento (manco a dirlo). C’è però un pezzo – un grande classico – che, nonostante gli anni, non potrà mai passare di moda. You Give Me Something di James Morrison è una scelta a dir poco azzeccata.

Potevamo forse non inserire John Legend in questa lista? All of Me è un capolavoro di emozioni e sensazioni, dal momento in cui il suo è uno dei testi più profondi sull’amore mai scritti, particolarmente azzeccato da dedicare alla propria dolce metà. L’accompagnamento del pianoforte, poi, regalerà più di un brivido: ideale da ballare insieme al proprio compagno o compagna di vita.

In questa lista, ovviamente, vanno aggiunte anche delle canzoni italiane, persino degli anni ’60, ’70, ’80. Da Una lunga storia d’amore di Gino Paoli a Solo tu dei Matia Bazar – e come non inserire Almeno tu nell’universo dell’indimenticabile Mia Martini? – la playlist si arricchisce di brani significativi e splendidi, da ascoltare e da ballare.

Quale canzone dedicare agli sposi?

La selezione dei migliori brani per un matrimonio passa anche per gli invitati (e soprattutto i testimoni di nozze a volte). Per esempio, se si volesse dedicare una canzone significativa agli sposi, si quale si dovrebbe puntare? Ovviamente, bisogna tenere conto dei loro gusti personali. Magari amano le canzoni d’amore rock o ballad, oppure hanno una band o cantante preferito. In questo senso, una volta che si conoscono i gusti, verrà davvero facilissimo scegliere il pezzo da dedicare.

Una delle canzoni d’amore più dedicate ai matrimoni è La Cura di Franco Battiato. Un crescendo di emozioni forti, che descrivono pienamente cosa significhi affidarsi a qualcuno totalmente. Se gli sposi amano la musica attuale con un rimando al passato (e soprattutto alla lirica, che rappresenta l’Italia nel mondo) un pezzo su cui puntare assolutamente è Grande Amore de Il Volo. Non mancano anche Sei nell’anima di Gianna Nannini oppure uno dei brani più celebri d’oltreoceano: Stand By Me di Ben E. King. A dir poco da sogno.

Abbigliamento shabby chic: vi presentiamo Chez Moi

Da quando lo shabby chic è stato eletto lo stile del decennio c’è ben poco da fare: dall’arredo all’abbigliamento, ha conquistato i nostri cuori. Uno stile vintage e vissuto allo stesso tempo, in grado di emozionare e di riportarci indietro nel tempo. Lo shabby chic va ben oltre, è molto più di uno stile di vita: dà l’occasione di esprimere la personalità.

Se ti piace l’idea di un look vintage, non perdere assolutamente l’occasione di valutare i capi di abbigliamento shabby chic più alla moda. Molte fanno l’errore di credere che questo stile sia trasandato, ma è quanto di più lontano dalla realtà possa essere. Non solo ogni dettaglio va ragionato prima di essere indossato, ma segue delle regole precise. E Chez Moi è la linea che fa per te.

La linea di abbigliamento shabby chic di Chez Moi

Sono passati ormai più di dieci anni da quando Sheila e Alessandro hanno fondato Chez Moi con l’obiettivo ambizioso di proporre uno stile originale e accattivante: lo shabby chic nel mondo della moda e non solo. Perché se è vero che tale impronta si è affermata rapidamente nell’arredo, nell’abbigliamento ha dovuto affrontare i gusti più esigenti.

Nel corso del 2015, infatti, Chez Moi ha iniziato a proporre dei capi di abbigliamento vintage irrinunciabili. Raffinatezza e originalità sono due componenti essenziali per il brand, che ha posto il vintage come filo conduttore di ogni prodotto disponibile sul loro sito. Le loro collezioni sono ideali da scoprire se sei un’amante dello shabby chic: ispirazioni romantiche che conquistano il tuo guardaroba.

Dalle bluse fino alle gonne, dalle camicie agli short in pizzo, la moda ha una nuova espressione: quel tocco vintage che non guasta mai. Molto belle sono le tuniche estive shabby chic di Chez Moi, irrinunciabili da mettere in valigia prima di partire per il mare. E come non citare le tuniche in pizzo Versailles, disponibili in varie colorazioni? Sarai sempre trendy e originale.

Il pizzo e il tessuto Sangallo sono due materiali shabby chic che non puoi lasciarti sfuggire. Questo stile segue dei dettami molto precisi, perché l’aspetto fondamentale da ricordare è uno: un’impronta vintage che ti permetta di risultare come una viaggiatrice del tempo, senza strafare. L’idea migliore è quella di mixare dettagli moderni ad abiti shabby chic: l’effetto ottenuto sarà super trendy.

Come vestirsi Shabby Chic?

Il look shabby chic è assolutamente morbido nelle linee e nelle forme. Non dà un senso di costrizione, né dall’esterno, né per quanto riguarda la percezione addosso. Un outfit shabby chic non guarda solo al passato, ma all’effetto finale: per esempio, i tessuti naturali sono irrinunciabili da avere nell’armadio. Il cotone e il lino ti permettono di unire praticità a un look vintage e alla moda.

Di base, la regola è che se scegli un pizzo per una maglietta o uno short, potrai poi abbinare un tipo di indumento più moderno, mentre è fondamentale che il taglio sia morbido, che non ti costringa troppo le forme. Devi ispirare semplicità, ma al contempo sprigionare vintage: per questo, un mix di stile shabby chic e moderno nell’abbigliamento è tanto difficile.

La gonna corta è solitamente messa da parte quando si parla di shabby chic, mentre le gonne lunghe e ampie sono da prediligere, possibilmente con stampa fiorita o in pizzo. Per quanto riguarda i colori, le tonalità chiare vincono sempre: le migliori.

Non dimenticare, infine, di aggiungere un dettaglio romantico nel complesso: una spilla, un accessorio, una borsa. Basta davvero molto poco per ottenere quel look vintage shabby chic che ti farà apparire al tuo meglio. Scegli il tuo fornitore di abbigliamento preferito (come Chez Moi): decidere cosa indossare al mattino non sarà più un problema!

Svetlana Tomasevschi: scopriamo di più su questa donna di successo

Svetlana Tomasevschi è una donna di successo, una figura d’ispirazione da conoscere e da non perdere. Dal suo progetto Behind ai conseguimenti personali che ha ottenuto lavorando per l’agenzia Marchio di Fabbrica, è diventata un modello e punto di riferimento per chiunque desideri investire nel settore digital e puntare alla comunicazione di qualità.

Svetlana Tomasevschi e il suo progetto Behind sono da prendere a esempio: perché oggi, più che mai, c’è bisogno di qualcuno che ci spinga a ricordare che non è solo il lavoro a essere importante, ma anche la passione che mettiamo nello stesso. Scopriamo di più su questa donna di successo, sui suoi studi, hobby e sul progetto Behind.

Chi è Svetlana Tomasevschi

Non è solo un’imprenditrice digitale, è molto di più, dal momento in cui sta ispirando tantissime persone a ritrovare le proprie passioni e accostarle al lavoro. Il suo talento principale è credere – in se stessa e nei suoi progetti. Ma soprattutto è una comunicazione giovane e d’impatto. Dopo aver studiato all’Università di Venezia, la strada è stata lastricata di successi per Svetlana Tomasevschi.

Attualmente, infatti, lavora come Direttrice Marketing presso l’agenzia Marchio di Fabbrica, occupandosi della comunicazione di alcuni dei brand più importanti di sempre. Mizuno e Aprilia su tutto. E nel suo futuro c’è molto di più: da quando ha lanciato il progetto Behind, il nome di Svetlana Tomasevschi è ovunque: un blog, un sito, ma ancor di più un pezzo importante della sua carriera.

A soli 35 anni, dopo aver conseguito la laurea di Marketing e Gestione delle imprese, Svetlana sta conquistando il mercato, come motivatrice e ispiratrice. Ha lavorato anche come responsabile marketing in un’azienda del settore delle energie rinnovabili: l’ecologia è un altro tema tanto caro a Svetlana. Una donna che ci appare caratterizzata da forti valori, da sogni, ma soprattutto desiderio di superare se stessa e di raggiungere il successo, senza dimenticare la strada per la felicità.

Che cos’è Behind

“Nessuno si conosce fino in fondo… ci si scopre ad ogni ostacolo superato, conquista condivisa, felicità inaspettata o delusione nascosta.”

I messaggi che Svetlana lancia nel suo blog – con una frase d’apertura davvero magnifica, scritta dalla sua penna – passano anche e soprattutto per le fotografie. Svetlana è una donna appassionata di moda, di abbigliamento, ma anche di viaggi e fotografia, di libri e sport. Perché vivere di passioni è il motore dell’anima, di ciò che ci ricorda di essere felici davvero.

Il filo conduttore del blog Behind di Svetlana Tomasevschi è solamente uno: la possibilità di ispirare gli altri. Ed è per questo motivo che si trovano tante sezioni, dallo sport alla musica, per abbracciare quante più persone possibili, per dare loro un modo di ritrovarsi. Per comunicare che, su tutto, vincono i sogni, anche nella vita reale.

La moda è una parte molto importante nella vita di Svetlana. Ed è facile capire perché: mediante l’abbigliamento, abbiamo sempre la possibilità di esprimerci, di mostrare la nostra personalità. La moda non è solo un semplice “vestito”, ma è molto di più: è una comunicazione potente del nostro carattere, di chi siamo davvero, di chi vorremmo essere.

Capita anche che Svetlana dia preziosi consigli su come allenarsi in casa, o suggerimenti su come impostare la comunicazione sui Social Network. Lei stessa ha un profilo su Instagram che segue con cura, dove dà ai follower delle dritte su come raggiungere il successo in modo del tutto spassionato. Decisamente, la sua forte presenza sul web aiuta a comprendere come funziona il settore digital. Ma soprattutto permette di capire che, nonostante tutto, siamo noi ad avere le chiavi in mano del nostro successo: l’importante è sfruttare il talento.

Fornitore abbigliamento: dove trovare il migliore online

Oggi più che mai sappiamo quanto sia importante avere un e-commerce di successo, soprattutto nel campo dell’abbigliamento e diventare il punto di riferimento di tutti coloro che vanno alla ricerca di capi dei migliori brand e di qualità.

Tuttavia, si può avere il miglior portale al mondo, ma senza un affidabile fornitore abbigliamento, non sarai in grado di tenere sempre aggiornato il tuo inventario.

Trovarne uno di fiducia non è semplice ma neanche impossibile dal momento che in nostro aiuto arriva il web dove poter confrontare tra loro i vari fornitori e soprattutto leggere feedback e commenti di coloro che li hanno scelti prima di te.

Uno dei fornitore abbigliamento online maggiormente richiesto è https://www.ghiraf.it/it/ che propone ai suoi clienti un ampio catalogo di abbigliamento delle migliori marche, sempre alla moda e a prezzi competitivi.

Risulta, però, naturale a questo punto chiedersi quali sono quegli elementi che determinano la serietà di un grossista e soprattutto dove trovare il migliore online.

Fornitore abbigliamento: come costruire un rapporto di fiducia

Quando si deve ricercare il proprio fornitore di abbigliamento, bisogna capire bene quelli che sono i ruoli che ricoprono queste figure dell’ambito del mercato italiano ed estero.

Innanzitutto, dobbiamo sottolineare che i fornitori non sono produttori, ovvero non realizzano loro stessi i capi di abbigliamento, ma semplicemente coloro che si occupano dell’approvvigionamento di tutto ciò di cui hai bisogno e che provvedono alla consegna della merce: pertanto dovresti stilare una lista di quelli che sono brand, stili, materiali e tipologia di vestiario sui quali vuoi puntare e riferire poi la tua scelta in modo che il fornitore abbigliamento possa rispondere prontamente alle tue richieste.

Compito di questa figura è quindi quello di creare un collegamento tra il produttore e te, cliente, per far ciò bisogna rivolgersi ad una persona che sia esperta della nicchia di riferimento del tuo e-commerce, di modo che riesca a trovare facilmente, durante mostre o fiere di settore, il rivenditore perfetto per il tuo ambito di competenza.

Se, invece, vuoi puntare sul dropshipping, puoi utilizzare come fornitori della tua merce, stockisti internazionali, importatori o distributori che rendono disponibili tutti gli articoli acquistati dai grossisti e/o produttori in qualsiasi mercato, e quindi poter vendere la loro merce sulla tua piattaforma.

Come trovare il migliore fornitore abbigliamento on line

Fatta questa dovuta precisazione, rimane il dilemma di dove poter trovare un valido fornitore abbigliamento online; la risposta appare abbastanza scontata, ovvero, il web.

La prima cosa da fare, infatti, è cercare informazioni tramite le banche date specializzate quali Guida Monaci e Infoimprese grazie ai quali potrai effettuare ricerche in base al settore di competenza, merce, prodotto.

Mentre se vuoi fare ricerche a livello internazionale, allora dovrai puntare su portali come Global Sources e Europages.

Infine, una fonte valida per ottenere contatti e trovare il giusto fornitore è effettuare una semplice ricerca tramite Google e compare tra loro i risultati di ricerca ottenuti.

Nello specifico si dovrà far attenzione a:

  • aggiornamento catalogo prodotti,
  • brand presenti,
  • numero minimo di ordine,
  • tempistiche di spedizione,
  • prezzo per ordine,
  • assistenza,
  • politica di rimborso in caso di mancanza di qualche capo.

Da non sottovalutare è anche tutto ciò che è “offline” ovvero partecipare a fiere di settore in modo da poter stabilire nuovi contatti e trovare così anche un abile fornitore abbigliamento; ti renderai così conto del ventaglio di opportunità di cui disporrai.

In base a quanto abbiamo affermato in questo post, risulta chiaro come quando si sceglie un fornitore, bisogna far attenzione a non accettare semplicemente la prima offerta che si riceve, ma piuttosto di prendere tempo e valutare attentamente ogni opzione.

Inoltre, per diventare un buon commerciante, dovresti negoziare i prezzi dei prodotti dimostrando così di conoscere il mercato e se hai già qualche rapporto con un fornitore abbigliamento, nulla ti vieta di contattare la concorrenza per tentare di far scendere i prezzi dei tuoi prodotti rendendoli così competitivi.

Esercizio fisico estate 2021, cosa fare per tenersi in forma

Con l’arrivo della bella stagione fare attività fisica è decisamente più semplice in quanto, grazie all’innalzamento delle temperature, questa si potrà fare all’aria aperta comodamente e sempre a stretto contatto con la natura. Di conseguenza, per molti il periodo estivo è quello giusto anche per andare a smaltire qualche chilo di troppo che è stato accumulato in autunno prima e durante l’inverno poi. Con la giusta dose di buona volontà, infatti, sarà possibile tornare ad avere le gambe sode ed anche la pancia piatta. Ecco allora, per quel che riguarda proprio l’esercizio fisico per l’estate del 2021, qualche consiglio utile su cosa fare per tenersi sempre in forma.

Esercizio fisico estate del 2021, dall’attività fisica all’aria aperta all’home fitness

Nel dettaglio, 30 minuti di attività fisica giornaliera all’aria aperta bastano per mantenersi in forma. E quando non è possibile uscire fuori c’è sempre l’home fitness. Con un PC o con un telefonino connesso ad Internet, infatti, su canali online come YouTube ci sono sempre i video-esercizi perfetti ed in linea con le proprie esigenze di allenamento.

Cosa fare se mezz’ora al giorno di attività fisica non basta

Se durante l’estate del 2021 mezz’ora al giorno di attività fisica non basta per mantenersi in forma, magari perché addirittura si tende a prendere peso allora bisogna subito dirottare l’attenzione sull’alimentazione. Con piccoli accorgimenti sul mangiare, e quindi senza mai sacrifici e senza troppe rinunce, è infatti possibile sempre massimizzare gli effetti positivi dell’attività fisica giornaliera.

Nel dettaglio, tutto ciò che può rendere vana l’attività fisica giornaliera spazia, proprio e specie durante l’estate, dai pranzi alle cene fuori che tendono ad essere troppo frequenti. E lo stesso dicasi per il consumo eccessivo di drink alcolici, di aperitivi ed anche di gelati.

Attività fisica giornaliera e alimentazione corretta, ecco come possono andare sempre d’accordo

Nel dettaglio, il consumo di aperitivi e di cocktail andrebbe limitato a non più di due giorni a settimana. Così come, quando si mangia il gelato, basterà contenere nell’arco dell’intera giornata non solo il consumo di zuccheri, ma pure di latticini. Inoltre, il consumo di gelato durante l’estate del 2021 può essere gestito puntando su altri alimenti che sono sani e rinfrescanti come lo yogurt e come le granite. E lo stesso dicasi optando per i ghiaccioli, magari quelli fatti in casa con la frutta fresca.

Pure al ristorante, inoltre, si può sempre mangiare bene contenendo l’apporto calorico. Questo obiettivo, in particolare, si può raggiungere semplicemente evitando le pietanze fritte, i salumi ed anche i piatti che sono realizzati con i soffritti. Anche fuori casa, infatti, si possono per esempio mangiare gustosi piatti a base di carne e di pesce con condimenti semplici, insalate e contorni a base di verdure grigliate. Il periodo estivo è tra l’altro il migliore per varietà per la frutta e per la verdura. E quindi è facile seguire una dieta sana ed equilibrata ricca di fibre, di sali minerali e di vitamine unitamente al necessario fabbisogno giornaliero di grassi, di proteine e di carboidrati senza dover mai fare rinunce.

In vacanza anche nel periodo dell’estate, nelle ore meno calde, c’è inoltre sempre l’occasione per poter fare una bella passeggiata sul bagnasciuga oppure in montagna, e lo stesso dicasi al parco o nel bosco. In particolare, basta una passeggiata di 40 minuti a passo sostenuto al fine di poter bruciare i grassi. Con l’attività fisica giornaliera, da associare ad un’alimentazione sana e equilibrata, inoltre, è preferibile sempre ridurre il consumo di sale aumentando invece quello delle spezie. Così come l’alimentazione varia passa pure attraverso l’inserimento di cereali integrali e di legumi. Infine, nel piano alimentare non devono mancare i formaggi ma privilegiando in prevalenza quelli magri come per esempio la ricotta.

Visura Catastale Online: come fare per richiederla?

Fatta eccezione per le planimetrie catastali, le quali sono consultabili e prelevabili solo da un tecnico abilitato su richiesta dell’intestatario dell’immobile o da un suo delegato, le restanti informazioni catastali sono pubbliche, ovvero ne è consentito l’accesso a tutti nel rispetto della normativa vigente, pagando i relativi tributi speciali catastali.

Grazie alle visure catastali è possibile infatti ottenere:

  • I dati identificativi e reddituali dei beni immobili (terreni e fabbricati).
  • I dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche, intestatarie dei beni immobili.
  • La situazione degli atti informatizzati alla data di richiesta.

I dati contenuti in una visura catastale sono utili nelle compravendite immobiliari (infatti, a partire dal 1° luglio del 2010, questo documento è obbligatorio in sede di stipulazione dell’atto davanti al notaio, pena l’invalidità della procedura) o in caso di locazioni; oltre che per il calcolo di alcune imposte quali l’Imu e la Tari.

Inoltre, le visure catastali si rendono necessarie anche nel caso in cui si debbano effettuare delle successioni e talune volte anche per l’allaccio di alcune utenze domestiche. 

Quali dati contiene una visura catastale

Nello specifico, una visura catastale riporta:

  • L’indirizzo, ovvero l’esatta ubicazione dell’immobile.
  • La categoria, difatti la tipologia delle unità immobiliari.
  • La classe, in altre parole il grado di produttività delle unità immobiliari appartenenti alle categorie dei gruppi A, B e C.
  • La zona censuaria, cioè l’indicazione della porzione omogenea di territorio comunale nell’ambito della quale la redditività dei fabbricati deve considerarsi uniforme.
  • La consistenza, ovvero le dimensioni dell’unità immobiliare.
  • La rendita, calcolata mediante la moltiplicazione della consistenza dell’immobile per la tariffa unitaria determinata dal Comune di appartenenza, in riferimento agli immobili di categoria A, B e C.         Per quanto riguarda invece le categorie D ed E, il calcolo avviene per stima diretta.
  • Il foglio, il quale identifica la porzione di territorio comunale indicata nelle proprie mappe cartografiche.
  • La particella, a conti fatti la porzione di territorio all’interno del foglio di riferimento.
  • L’eventuale subalterno, ossia un dato catastale direttamente correlato alla particella, il quale identifica in maniera univoca un’unità immobiliare autonoma riconducibile ad un determinato soggetto proprietario.

Come e in quali formati può essere richiesta

La visura catastale può essere richiesta sia per immobile, mediante indirizzo o identificativo catastale del bene, che per soggetto, mediante dati anagrafici nel caso in cui si tratti di persona fisica o tramite ragione sociale / partita IVA nel caso in cui si tratti di persona giuridica.

Di questo documento ne esistono 2 versioni, la visura catastale e la visura catastale storica.

In particolare, la visura catastale storica, richiesta per soggetto permette di ottenere sia l’elenco degli immobili che sono stati di proprietà di un soggetto che quelli attualmente intestati.

Viceversa, richiedendola per immobile, oltre a riportare i dati della visura attuale, contiene le informazioni in ordine cronologico sulla storia dell’immobile, tra cui i precedenti proprietari, fusioni con altri immobili ed eventuali ampliamenti.

Che valore legale ha una visura catastale

I dati contenuti nella visura catastale non hanno valenza legale, ossia non hanno alcun valore probatorio ai fini della ricostruzione della situazione proprietaria di un bene immobile, sebbene il Catasto abbia rilevanza e valenza fiscale.

Come richiedere una Visura Catastale Online

Attraverso il sito di EasyVisure, è possibile ottenere una visura catastale, nella sua forma ordinaria, storica o sintetica (un’esclusiva di questo servizio, il quale non è altro che un report contenente le informazioni principali della visura catastale, ovvero terreni e fabbricati di proprietà situati su tutto il territorio nazionale).

A differenza di tutti gli altri competitor presenti in rete, le visure catastali offerte dalla piattaforma, vengono evase in meno di un minuto dalla ricezione della richiesta e del relativo pagamento.

EasyVisure offre inoltre un supporto gratuito, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Mediante il sito, è altresì possibile richiedere numerosi altri servizi catastali, (tra i quali la planimetria catastale), servizi inerenti la Camera di Commercio, l’ACI PRA e i Certificati Anagrafici direttamente estratti dai comuni italiani.

EasyVisure è presente anche sui principali social network (Facebook, LinkedIn e Twitter), sulle cui pagine di riferimento solitamente offre degli sconti dedicati ai propri follower.

Quindi non perdere altro tempo, effettua la tua richiesta scegliendo EasyVisure!

Pulizia a vapore macchinari industriali: i vantaggi

I macchinari industriali sono compresi nei vari settori che in piena emergenza continuano a lavorare ed creare quindi dei nuovi prodotti per le stesse esigenze del mercato e dei cittadini. A causa dell’odierna situazione di emergenza sanitaria, è strettamente necessario garantire che ogni accessorio e prodotto finito sia assolutamente pulito e sanificato: sono stati ricercati numerosi metodi al fine di garantire delle pulizie profonde, e tra queste vi è la pulizia a vapore. Quest’ultima infatti consente di eliminare qualsiasi sporcizia nel giro di pochissimi minuti, e permette anche di evitare la corrosione degli stessi materiali tipici dei macchinari industriali.

La pulizia a vapore nell’industria meccanica

L’industria meccanica è compresa in uno di quei settori e strutture particolarmente complicate da poter sanificare, proprio perché vi sono molti accessori e gli stessi prodotti finiti presentano delle parti che difficilmente potrebbero essere pulite con cura con l’utilizzo dei tipici prodotti da pulizia. Ebbene, al fine di garantire la sicurezza ai propri clienti e allo stesso staff sono quindi stati utilizzati dei macchinari che generano vapore.
Dei generatori professionali a vapore i benefici consistono nella riduzione della percentuale di acqua utilizzata rispetto ai tipici standard di pulizia. Inoltre, grazie al vapore è possibile sia sgrassare che lavare l’intera struttura e di conseguenza ridurre la quantità di acqua sporca presente nel suolo. Oltretutto, grazie al vapore sarà possibile evitare l’utilizzo di tipici prodotti estremamente aggressivi e particolarmente nocivi all’uomo, che sia al tatto o all’inalazione di essi.
Ovviamente, i generatori di vapore professionale possono anche permettere di aggiungere determinati solventi o ulteriori prodotti per la pulizia che possono aiutare a ritardare la corrosione di determinate superfici. In particolare, il vapore saturo così come quello secco possono anche effettuare una pulizia alquanto minuziosa, arrivando quindi ad angoli che normalmente non sarebbero stati raggiunti. Questi generatori includono anche numerosi accessori, utilizzabili appositamente per l’industria meccanica. Sono quindi presenti i seguenti: cablaggi e scatole, sensori, apparecchiature elettriche, pannelli di controllo interni, motori, quadri elettrici di giunzione, etc…
Questa tipologia di pulizia a vapore impiega anche meno tempo rispetto alle pulizie tradizionali.

I benefici della pulizia a vapore per i macchinari industriali

Tra i vari benefici per i generatori professionali di pulizia a vapore, è possibile indicare i seguenti:

  • Alta temperatura: questa raggiunge i 120 gradi e grazie al calore emesso qualsiasi superficie si asciuga quasi subito. Si evita quindi la corrosione delle superfici e dei macchinari, e la pulizia profonda di ciascun accessorio presente nella struttura è garantita. L’elevata temperatura consente infatti di sciogliere grassi e oli, e pertanto di evitare che si formino ruggine e corrosione;
  • Bassa umidità: questa consente di risparmiare tantissima acqua e utilizzare fino a 48 litri massimi di utilizzo, che equivalgono ad una percentuale minore di acqua utilizzata nel lavaggio ad alta pressione. E’ possibile usufruire di numerosi accessori presenti nei generatori professionali di vapore. E’ anche possibile evitare che gli stessi operatori che si occupano delle pulizie possano scottarsi;
  • Bassa pressione: questa caratteristica è fondamentale in quanto è possibile utilizzare il vapore su qualsiasi accessorio, seppur particolarmente sensibile, in quanto esso non avrà alcun danno a suo carico. E’ quindi confermato che motori, sensori, tenute dei cuscinetti, superfici e ulteriori componenti della struttura non possano essere danneggiati ed è quindi possibile evitare di smontarli prima della pulizia a vapore. Inoltre, il personale che si occupa della pulizia non avrà alcun danno.