Letterina di fine anno. Buon 2014 a tutti.

radiobombay logorossxpremiere

Prima ascoltavo il Tg1, che ha aperto il notiziario con la notizia delle notizie: “Grande attesa per il discorso di Napolitano”. Mi piace pensare che ci sia gente come me a cui non interessa nulla del discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, però tocca adattarsi alle tradizioni del paese che sembra una scarpa.
Tradizione, da ormai 5 anni, vuole che anche io il 31 Dicembre scriva la letterina dove riassumo ciò che sono stati gli ultimi 12 mesi di Radio Bombay.
E’ stato un anno particolarmente intenso, fatto principalmente di conferme e progetti nuovi che hanno senza dubbio aumentato la qualità del prodotto.
Ci consideriamo tra i pionieri del concetto di cultura musicale in Italia, frutto di un lavoro e una passione di tutti i collaboratori che non è mai scemata nel tempo. La più grande soddisfazione è essere diventati un punto di riferimento per gli addetti ai lavori e per i tanti musicisti che si fanno in quattro per fare musica di qualità in Italia.
Ho riletto le lettere degli anni precedenti, e mi rendo conto che ogni obiettivo che ci prefissavamo durante il tempo veniva in seguito raggiunto. Ci ritroviamo dopo 5 anni ad avere in mano un progetto bellissimo e affascinante e, pur essendo ripetitivo (durante l’anno li insulto, se non me li coccolo ora quando lo faccio?), il merito è di chi ha preso a cuore il mondo Bombay.
L’anno nuovo ci dirà semplicemente cosa vogliamo fare da grandi e cosa vogliamo veramente diventare.
Grazie davvero di cuore anche alle persone esterne che hanno sempre riservato bellissime parole verso di noi e continuano a supportarci.
E mi raccomando stasera, che alle 20:30 inizia il discorso di Napolitano.
Buon anno amici!

Luca Rovito 

Lascia una risposta